Oggi è domenica 17 dicembre 2017, 7:55

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





 Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
  Stampa pagina Precedente | Successivo 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Corso Base Viterbo 13/04/2015
MessaggioInviato: venerdì 17 aprile 2015, 12:22 
Non connesso
amico 76RT
amico 76RT

Iscritto il: venerdì 11 luglio 2014, 11:29
Messaggi: 2


Allora finalmente posso scrivere anche io qualcosa sul corso.

Innanzitutto mi presento, Benedetto 32 anni e una Sv650s presa 8 anni fa e guidata troppo poco (in tutto 30k di km di cui 18k negli ultimi tre anni per andare e tornare dall’ufficio).
Inutile che vi descrivo come funziona il corso, è presentato già nel topic dedicato, per cui vi riporterò solo le mie aspettative prima e le mie impressioni dopo.

Cominciamo dunque con le aspettative; vi dico solo che ho prenotato il corso nel 2013 ultima data e sono riuscito a farlo solo nel 2015 alla prima data disponibile, per cui le mie aspettative hanno avuto modo di superare l’inimmaginabile; ho letto tutto quello che era disponibile nel forum, ogni post di ogni corso almeno un paio di volte e in me fomentava la voglia di cimentarmi.

L’aspettativa principe era una: togliere quelle due strisce di vergogna da 3 cm (esagero forse erano 2,5) che ci stavano a dx e a sx della mia gomma posteriore e che non mi consentiva di parcheggiare a testa alta nel parcheggio dell’ufficio; per carità chiudere la gomma non è poi sto grande indice di bravura, ne dovrebbe essere una priorità, ma tra averla e non averla chiusa meglio la seconda no?

Seconda aspettativa il fatidico ginocchio a terra; leggevo i vari post sul forum e sembrava che tutti (o almeno il 90%) a fine corso ce l’avevano fatta e via che ripartiva la scimmia di provare e al contempo la paura di far parte di quel 10% di insuccessi.

Terza aspettativa non sfasciare la moto in qualche scivolone ottenuto cercando un angolo di piega che non mi appartiene, non tanto per il valore della moto in se, quanto perché mi avrebbe rovinato una giornata tanto attesa, e poi è comunque una questione di affetto.

Bene queste erano le aspettative più importanti, poi ce ne erano altre mille ma queste tre bastano per rendere l’idea.

Arrivato al circuito di Viterbo dopo il briefing su comportamento in pista e significato delle varie bandiere, si scende in pista per formare i gruppi. Ovviamente sono finito nel gruppo degli scarsoni, che poi per essere buoni Mirko, Federica e Alessandro edulcorano con “quelli che meno spostano in culo dalla sella”. I pensieri viaggiano, se parto così è vaga che ne porto a casa 1 su 3 di aspettative. Fatti i gruppi Mirko me lo dice subito “ma te è da poco che vai in moto? Hai una paura …”. Sempre peggio, ho la moto da 8 anni e sto messo così.

Si comincia con la prova statica, Mirko ci fa vedere su moto ferma come stare in moto nelle varie situazioni (rettilineo, preparazione alla curva, curva etc), poi a seguire noi dobbiamo emulare, vado per secondo, da fermo ce la si fa…mi fanno anche i complimenti che il movimento lo faccio bene…allora ho due gambe e due braccia anche io e pure il mio culo si può sporgere dal sellino!!! ok botta di stima, posso scendere in pista per il primo turno “scarsoni”.

Ci provo a rifare i movimenti provati da fermo, ma se mi tiro addosso la moto a sto giro non ci sta il cavalletto che tiene; già è rimasto quello scoglio/montagna di una paura intrinseca di cadere, che poi ragionando a mente fredda non ho nè paura di fare danni alla moto nè paura di farmi male però sono bloccato, uff non ne caverò un ragno dal buco, corso inutile…possono essere bravi quanto vogliono, spiegare chiaramente tutto per filo e per segno, ma se sono bloccato di testa non faccio quello che dicono e non ottengo nulla, non sono mica psicologi come fanno a levarmi la paura dalla capa??
E invece a quanto pare sono pure psicologi (e avevano capito il problema prima di me visto che già mi avevano avvisato che avrei fatto un giro con Mirko) e quindi Mirko mi raggiunge in pista, mi fa abbandonare la moto in un punto morto del circuito e vado con lui.
Strepitoso, una sorta di giro sulle montagne russe, che soprattutto, al contrario di quello che si possa pensare, il blocco me lo leva invece di aumentarlo; quindi le moto possono fare anche queste cose, la moto guidata da Mirko scoda sbanda se alza saltella, ma quando poi scende in curva rimane ferma su un binario, per tutto il tempo, in nessun momento ho avuto l’impressione che invece è perenne quando sono io alla guida, ovvero che la moto vada dove vuole lei e non dove gli è imposto.

Sono di nuovo nel paddock aspetto il mio secondo turno, lì Federica non lesina parole di incoraggiamento. Quando riscendo in pista ci si riprova a seguire le istruzioni, con ancora più fiducia e serenità, Alessandro e Mirko si alternano nel seguirmi e precedermi mostrandomi come fare, e alla fine qualcosa striscia per terra, non è la saponetta ma lo slider dello stivale, sto sbagliando qualcosa, perché arrivo prima con il piede che con il ginocchio, comunque qualcosa ha strisciato, non sono poi tanto lontano, inoltre a un certo punto Mirko davanti a me applaude e si agita in moto pollice su, non capisco bene perché, non sono ancora arrivato giù con la saponetta, mi spiegherà dopo “ah non ci sei arrivato? Considera che avevo visto che eri lì, beh se non ci sei arrivato manca un pelo di xxxx”

Pranzo, un po’ di domande e ultimi consigli, si rivedono le foto della mattina e si riscende in pista questa volta abbiamo anche il compito di seguire delle traiettorie, una cosa in più da tenere all’attenzione.

Primo giro si scaldano le gomme, secondo giro si cerca di seguire traiettorie e si ripassa velocemente tutte le posizioni da assumere e mentre pensavo a tutt’altro senza neppure farci caso sento un piacevole casino provenire dal mio ginocchio sx, sta giù, nel tornantino lento, dove meno te lo aspetti e quando meno te lo aspetti. Un altro paio di curve e di nuovo tornantino lento a sx e di nuovo il ginocchio è giù. Allora non è un caso, non è una botta di culo. Le curve si susseguono e sempre di più il ginocchio è a terra, ma che figata e quando il ginocchio è a terra al contrario di quello che mi aspettavo acquisti sicurezza e controllo e non ti senti in una situazione estrema. Strafelice.
Altro paio di turni si impara a mettere giù anche il ginocchio dx e si comincia ad affrontare quelle curve un po’ più ostiche cercando di perfezionarsi anche li.

Beh conclusioni, la moto è ancora intera non ha subito scivoloni, prima aspettativa centrata, il ginocchio a terra messo sia a dx che a sx e su diverse curve e siamo a due…manca quella principale, avrò chiuso la gomma? Nel corso della giornata sono stato talmente distratto che non ci ho più fatto caso, mi affaccio e con grande soddisfazione la scritta DIABLO II ha subito qualche bella scartavetrata, gomma chiusa ambo i lati….e daje!!!!
Un sentito ringraziamento a tutto il 76 racing team, per la simpatia, la professionalità durante tutto il corso e soprattutto per i risultati a cui mi hanno portato. Grazie davvero.

Un’ultima cosa e poi chiudo, mi sono dilungato un sacco, ma ricordo che mentre aspettavo (per + di un anno) che arrivasse il giorno del corso i post lunghi e dettagliati erano quelli che più mi piacevano e fomentavano.
Per coloro che bazzicano per il forum cercando informazioni sul corso base: se vi fate la stessa domanda che mi facevo io, ovvero, possibile che ogni post di ogni corso è positivo, mai qualcuno che scrive qualcosa di mediocre? Non dubitate, il forum non è pilotato, semplicemente sanno quello che fanno e ci mettono passione professionalità e simpatia, un cocktail notevole. Io ci torno e se potessi tornare indietro invece di spendere soldi in portatarga frecce o qualsiasi accessorio in più me li spenderei tutti con 76 racing team. Magari un giorno si riesce pure ad arrivare al corso di guida veloce…


:))[ :))[ :))[ :))[ :moto:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Corso Base Viterbo 13/04/2015
MessaggioInviato: venerdì 17 aprile 2015, 19:24 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 settembre 2010, 22:37
Messaggi: 233
Località: Gemona del Fr. - UD
:))[ :))[ :))[ :))[

_________________
...penso che a volte non ci sono abbastanza sassi...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
 Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron



Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010

skymiles_red v1.0.1 designed by Team -Programming forum-سيارات للبيع .